Per le strutture sanitarie che non vogliono perdere tempo, e730 garantisce l’invio facilitato delle spese mediche al Sistema Tessera Sanitaria.

 

Facilitato perché:

  • > è un servizio online e non occorre alcuna installazione
  • > è compatibile con il tuo gestionale – importa i dati in vari formati (xls, csv, xml)
  • > grazie al sistema smart di autoapprendimento, ti aiuta in tutte le fasi (importazione, gestione e invio)
  • > effettua la sincronizzazione automatica dei documenti
  • > è una piattaforma di facile utilizzo, con un interfaccia semplice e immediata
  • > è ottimizzata per qualsiasi dispositivo, quindi puoi gestire il tutto da pc o tablet

e730.cloud: il software online più “smart” per importare, gestire e inviare in pochi click le vostre fatture al sistema TS.

I soggetti interessati all’adempimento

  • > farmacie pubbliche e private;
  • > aziende sanitarie locali, aziende ospedaliere, istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, policlinici universitari, presidi di specialistica ambulatoriale, strutture per l’erogazione delle prestazioni di assistenza protesica e di assistenza integrativa, altri presidi e strutture accreditati per l’erogazione dei servizi sanitari;
  • > medici iscritti all’Albo dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri.

Tali soggetti, analogamente allo scorso anno, possono provvedere direttamente all’invio dei dati oppure “delegare” l’associazione di categoria o un soggetto terzo abilitato come intermediario fiscale.

Quali documenti bisogna inviare al Sistema Tessera Sanitaria?

  • > fatture
  • > ricevute di pagamento
  • > scontrini fiscali
  • > eventuali rimborsi relativi alle spese sanitarie sostenute da ciascun assistito

Aspetti sanzionatori

In caso di omessa, tardiva o errata trasmissione telematica dei dati si è esposti alla sanzione di € 100 per ogni comunicazione con un massimo di € 50.000, senza possibilità di avvalersi, in caso di violazioni plurime, del cumulo giuridico (articolo 12 del D.Lgs. 472/1997).

Se la comunicazione è correttamente trasmessa entro 60 giorni dalla scadenza (ossia entro il 01/04/2017), la sanzione è ridotta a un terzo, con un massimo di € 20.000.

Nei casi di errata comunicazione dei dati, la sanzione viene meno se l’invio dei dati “corretti” è effettuato entro i 5 giorni successivi alla scadenza o, in caso di segnalazione da parte delle Entrate, entro i 5 giorni successivi alla segnalazione stessa. Infine, secondo quanto disposto dall’articolo 3, comma 5-ter, del D.Lgs. 175/2014, per le trasmissioni effettuate nel primo anno di assolvimento dell’obbligo non sono applicabili le sanzioni previste nei casi di “lieve tardività“ o di errata trasmissione dei dati, laddove l’errore non abbia determinato una indebita fruizione di detrazioni/deduzioni nella dichiarazione precompilata.

ecc.) sono tenuti a comunicare al Sistema Tessera Sanitaria i dati relativi alle spese mediche sostenute dai contribuenti nell’anno 2016.

e730.cloud - software online invio spese sanitarie

Desideri ricevere informazioni

su e730.cloud?

Ti chiamiamo noi.

 

 

 

 

 

Con il servizio WEBRECALL sarai contattato dal nostro servizio clienti al più presto.

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo numero telefonico (richiesto)

Il tuo messaggio

e730.cloud is powered by AMC